Escursioni da Pennapiedimonte

Partendo direttamente da Pennapiedimonte è possibile avventurarsi in numerose ed interessanti escursioni.

Passeggiata al Balzolo

Si può fare una semplice passeggiata costeggiando la Vallata del fiume Avella, ammirare la bellezza della montagna, lo stupendo paesaggio e la roccia della Dea Maja, è un luogo incantevole.
Ci si può inoltrare in un breve sentiero, quello delle Antiche Cave di Pietra, (salendo sulla destra).

Partendo dal Balzolo si possono fare diverse escursioni

Balzolo – area pic-nic Grotta dell’Acqua – Linaro:

Sentiero G2 (n°4 vecchia segnaletica) tempo di salita 3ore (più il ritorno) Dalla piazzetta del Balzolo, si prende la comoda strada sterrata, che, dopo la galleria, c’introduce nell’affascinante paesaggio della Valle del fiume Avella, si prosegue sulla strada giungendo, dopo una breve salita, in località “tre cantoni” . Dopo aver superato un’alta galleria, la strada scende quasi a costeggiare il fiume e oltrepassata la “grotta di mattone”, si arriva alla grande biforcazione tra il “vallone di Selvaromana”e il “vallone delle tre grotte”. Tra la frescura del bosco, si raggiunge l’area pic-nic di “Grotta dell’Acqua”(930 m slm ), un’area attrezzata con tavolini, punto di cottura e fontanella. Salendo ancora si arriva a “Linaro” , (1100 m slm), dove termina la strada.

Balzolo – Gobbe di Selvaromana – Blukhaus:

Dislivello 1400m tempo di salita 6-8 ore sentiero G2 ( 4, 4b, 4a, 4a1 nella vecchia segnaletica). Seguendo l’itinerario descritto per “Linaro”, dopo l’area pic-nic ”La Grotta dell’Acqua”, si guada il fiume e, in leggera salita si attraversa il bosco, passando per “Grotta Remora” e, percorrendo il sentiero di sinistra si giunge alla “Grotta del Vento” da dove, con una ripida discesa si giunge all’alveo del fiume. Seguendo il sentiero tra le strette pareti della valle, si oltrepassa l’imbocco di “Valle dell’Inferno”, giungendo nella “Piana dei Faggi”dove è possibile trovare l’acqua per dissetarsi. Ancora, lungo il sentiero del fiume , tra i nevai e le alte pareti delle Morelle, oltrepassata “ la Mucchia”, si esce dalla valle nel versante orientale di “Monte Cavallo”. Addentrarsi nella mughetta in direzione Nord fino a raggiungere il sentiero G2 (n°4 vecchia segnaletica) sulla cresta di “Monte Cavallo”, si prosegue a mezza costa per il sentiero G2 fino alla strada rotabile del “Blokhaus”, passando per il ricovero dei pastori di “Grottilicchia”.